Seguici su
ITA | ENG |

LA MISSION

"C’è da considerare anche l’inquinamento prodotto dai rifiuti, compresi quelli pericolosi presenti in diversi ambienti. Si producono centinaia di milioni di tonnellate di rifiuti l’anno, molti dei quali non biodegradabili: rifiuti domestici e commerciali, detriti di demolizioni, rifiuti clinici, elettronici o industriali, rifiuti altamente tossici e radioattivi. La terra, nostra casa, sembra trasformarsi sempre più in un immenso deposito di immondizia. In molti luoghi del pianeta, gli anziani ricordano con nostalgia i paesaggi d’altri tempi, che ora appaiono sommersi da spazzatura. Tanto i rifiuti industriali quanto i prodotti chimici utilizzati nelle città e nei campi, possono produrre un effetto di bio-accumulazione negli organismi degli abitanti delle zone limitrofe, che si verifica anche quando il livello di presenza di un elemento tossico in un luogo è basso. Molte volte si prendono misure solo quando si sono prodotti effetti irreversibili per la salute delle persone". PAPA FRANCESCO, LETTERA ENCICLICA LAUDATO SÌ

SAFE rappresenta la certezza di una gestione dei rifiuti orientata al mercato e alla qualità, nel rispetto della volontà dei propri Soci, trasformando le attività classiche dei consorzi in servizi efficienti immediatamente fruibili dai consorziati.

L’approccio etico di SAFE al compito affidato dalle istituzioni ha integrato la volontà di andare oltre le direttive basiche sviluppando modelli evoluti di gestione dei rifiuti e condividendo il principio universale della trasparenza. Per questa ragione SAFE, in quanto collettore dei vari Sistemi Collettivi che rappresenta, armonizza costantemente la promozione di procedure sostenibili e l’efficienza di strutture dedicate e qualificate nella fornitura di servizi per il ritiro, trasporto, riciclo e trattamento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche e dei rifiuti di pile e accumulatori in conformità con le norme specifiche.

L’elevato profilo qualitativo ai quali i Consorzi lavorano da anni è sottolineato dal riconoscimento delle certificazioni ISO 9001:2008 e ISO 14001:2004, rilasciate a Ecoped, ecoR’it e Ridomus da parte dell’ente certificatore TUV.

L’incessante aggiornamento e l’anticipazione delle necessità future dei consorziati rappresentano un valore imprescindibile per SAFE, rapportarsi ad una realtà più ampia in tema di RAEE come quella europea un’opportunità indispensabile per svolgere sempre al meglio il nostro lavoro.

Per questo SAFE, attraverso i singoli consorzi, si affida a WEEE Forum, associazione europea fondata nel 2002 che raggruppa in sé 32 consorzi RAEE con lo scopo di fornire ai vari Gruppi una piattaforma internazionale di cooperazione e di ottimizzare l’efficacia delle operazioni delle organizzazioni aderenti, puntando al miglioramento continuo delle prestazioni ambientali.
WEEE Forum rappresenta inoltre un’importante opportunità di networking per lo scambio e la condivisione di informazioni e risorse, consentendo ai professionisti del settore di dare il proprio contributo costruttivo al dibattito generale in materia di politica dei rifiuti elettronici e di affrontare le questioni derivanti dalla legislazione europea in materia di RAEE.
Il tema del non corretto trattamento e smaltimento dei RAEE rimane infatti un problema aperto a cui è necessario rivolgere attenzioni e risorse dedicate.

Per ovviare a questa problematica è stato istituito un collegio UE composto dai maggiori rappresentanti degli Stati membri e dalla Commissione Europea che, dopo attenta analisi, ha sancito e co-finanziato l’approvazione del Progetto multi-stakeholder WEEELABEX, inserito nel 2014 nella rosa dei progetti ambientali Best of Best e che custodisce in sé una serie di norme a tutela della raccolta, dello smistamento, del trattamento, dello stoccaggio, del trasporto e dello smaltimento dei RAEE.

WEEELABEX nasce con lo scopo di decretare la virtuosità degli impianti coinvolti per mezzo di audit condotti su tutto il territorio europeo secondo uno standard previsto dalla WEEELABEX Organisation. L’obiettivo è realizzare una prassi omogenea e trasparente valida per tutti i Paesi europei, con il vantaggio di una riduzione dei costi nel processo di trattamento dei RAEE e un beneficio in termini economici per produttori e consumatori.

EVENTI
LEGGI TUTTO >>
DICONO DI NOI
  • AREA PRESS

    Per essere sempre aggiornati su tutto ciò che accade nell’universo SAFE.

LEGGI TUTTO >>
FOTO GALLERY
ACCEDI ALL'AREA >>
NEWSLETTER
ISCRIVITTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
per essere sempre informato sulle novità del settore
ARCHIVIO NEWSLETTER >>
CONSORZI