Seguici su
ITA | ENG |

Programma Life, l’Europa premia la Sardegna

La Sardegna non è solo bellissimo mare, buonissimo cibo e fantastico vino, ma da qualche anno è una terra che sempre di più si interfaccia con il bisogno di proteggere la natura.
 
Una regione sostenibile tanto che, è stata premiata in questi giorni proprio su questo fronte.
 
Gestione ambientale, adattamento e lotta al cambiamento climatico: tre progetti diversi, approvati dalla Commissione Europea, che portano la Sardegna prima a livello di protezione ambientale e dentro al programma Life.
Tra i 144 progetti presentati a Bruxelles (per un valore di 222,7 milioni di euro di fondi UE), 37 sono italiani (81,6 milioni) e ben 3 sardi (3,7 milioni):
 

  1. SheepToShip, progetto inerente il cambiamento climatico che mira a ridurre le emissioni di gas serra dal settore di allevamento bestiame. L'obiettivo principale del progetto è quello di ridurre del 20% in 10 anni le emissioni di gas a effetto serra (ossido di azoto, metano e anidride carbonica) da parte dell'industria della pastorizia, con un tasso annuo di riduzione pari a circa 3 500 tonnellate di CO2 equivalente all'anno. SheepToSheep mira a fare ciò promuovendo il miglioramento ambientale dei sistemi di produzione nel settore ovino, attuando politiche ambientali e di sviluppo rurale e aumentando il livello di conoscenza e consapevolezza delle parti interessate e il pubblico in generale per quanto riguarda la sostenibilità ambientale dei prodotti a base di latte di pecora;
  2. Clean Sea, improntato alla salvaguardia dell’ecosistema marino. Il progetto, coordinato dal Parco Nazionale dell’Asinara, riguarderà soprattutto i rifiuti marini e si occuperà, inoltre, di educare verso pratiche - anche di pesca - più sostenibili;
  3. Life Master Adapt, letteralmente dall’inglese MainSTreaming Experiences at Regional and local level for adaptation to climate change, mira all’ideazione di nuove tecniche attuabili e trasferibili per aiutare le regioni e i comuni nella lotta ai cambiamenti climatici.
----------------------------------
Il Gruppo SAFE (Consorzi Ecoped, Ridomus ed Ecopower) offre una gamma diversificata di servizi a favore delle imprese produttrici di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (AEE) e di Pile e Accumulatori (PA) che devono rispondere ad esigenze normative nonché delle imprese “utilizzatrici”, che hanno necessità di gestire e riciclare Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), pile e accumulatori esausti, pannelli fotovoltaici a fine vita, toner esausti ed altre tipologie di rifiuti (gestione dei rifiuti e riciclaggio, consulenza ambientale, rifiuti elettronici). 

EVENTI
LEGGI TUTTO >>
DICONO DI NOI
  • AREA PRESS

    Per essere sempre aggiornati su tutto ciò che accade nell’universo SAFE.

LEGGI TUTTO >>
FOTO GALLERY
ACCEDI ALL'AREA >>
NEWSLETTER
ISCRIVITTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
per essere sempre informato sulle novità del settore ARCHIVIO NEWSLETTER >>
CONSORZI